Fulgor Milano: 70 anni di eccellenza e innovazione nel mondo della cottura

Elettrodomestici dall'estetica rigorosa e dall'elevata tecnologia

Fulgor Milano: 70 anni di eccellenza e innovazione nel mondo della cottura

Condividi sui social

Fulgor Milano, marchio di Meneghetti SpA, è dal 1949 sinonimo di eccellenza e innovazione Made in Italy nel mondo della cottura. Storico produttore di forni multifunzione, piani cottura di alta gamma, cappe, frigoriferi, vasche plano, lavastoviglie,  Fulgor Milano ha celebrato, il 25 settembre scorso, il suo 70 anniversario con un evento speciale che ha visto la partecipazione di un folto gruppo di clienti e rivenditori provenienti da USA, Europa, Cina, Medio Oriente, Australia e Sud America.
La serata è stata l'occasione per ripercorrere con orgoglio i 70 anni di attività del marchio che si è affermato come uno dei più innovativi nel panorama degli apparecchi elettrodomestici fabbricati in Italia,  diventato così ambasciatore nel mondo della manifattura italiana.

 

Fulgor Milano: una storia lunga 70 anni


Fulgor Milano è stato pioniere dalle sue origini della tecnologia dei bruciatori a doppia corona e poi della pirolisi per l’autopulizia dei forni, esportata in Europa e nel Nord America.
Ripercorrere la storia del marchio fino ai giorni nostri permette di constatare la forza di un brand italiano indipendente che è cresciuto grazie all’impegno della famiglia Meneghetti e dei dipendenti e collaboratori che ogni giorno lavorano con passione e dedizione. Lungo i decenni Fulgor Milano ha saputo infatti cogliere ed interpretare le tendenze in fatto di design e di materiali, inserendo nelle proprie collezioni tutti quegli strumenti che nel tempo hanno trasformato la cucina in uno spazio  professionale pensato per gli amanti del cooking.
“Celebrare 70 anni - ha detto Gianni Meneghetti, Direttore Generale di Meneghetti Spa, - è per noi motivo di grande orgoglio e ci spinge a fare sempre meglio. Stiamo lavorando alacremente per il futuro dell’azienda e in particolar modo alla collezione che presenteremo alla prossima e attesissima edizione di Eurocucina 2020”.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati