Architect@work Milano: gli architetti incontrano i prodotti e i materiali più innovativi

Tema di questa edizione: “IN / OUT: l’economia circolare in architettura”

Architect@work Milano: gli architetti incontrano i prodotti e i materiali più innovativi

Condividi sui social

Anche quest'anno torna a Milano Architect@work, la manifestazione fieristica focalizzata sull'innovazione che si rivolge in modo esclusivo ai professionisti dell'architettura.
Dopo la due giorni svoltasi per la prima volta a Torino il 23 e 24 ottobre scorso,  il 13 e 14 novembre è la volta dell'appuntamento milanese, giunto ormai alla sua sesta edizione.
Il format Architect@work è cresciuto rapidamente ottenendo riscontri molto positivi e riuscendo nel suo obiettivo principale di far incontrare centinaia di realtà produttive nazionali e internazionali con migliaia di architetti e interior designer attraverso una formula dinamica e stimolante. Negli stand preallestiti gli espositori presentano i loro prodotti e materiali più innovativi, frutto di una selezione da parte di una commissione tecnica; i corridoi laterali sono invece dedicati al networking, alle aree formative e alle mostre di materiali e gallerie fotografiche.

 

IN / OUT: l’economia circolare in architettura


Molto ricco anche quest'anno il programma di seminari tecnici tenuti da famosi architetti: tra i relatori figurano Massimiliano Pulice, Alessandro Scandurra, Massimo Iosa Ghini e Marco Vigo con Alessia Garibaldi e Giorgio Piliego. Come sempre la frequenza ai seminari dà diritto a 7 crediti formativi professionali al giorno.
Tema dell'edizione di Architect@work 2019 è “IN / OUT: l’economia circolare in architettura” dove si parla di alternanza e complementarietà delle componenti indoor e outdoor dei vari progetti e anche del rigenerarsi dei materiali e dell'attenzione, indispensabile ormai in questi ultimi anni, verso l'eco-sostenibilità.
Nella stessa ottica anche la mostra, curata dall'architetta Arianna Callocchia, dal titolo “IN / OUT - architettura e materiali” che presenta il rapporto interno/esterno in architettura concepito come una continuità di spazio tra dentro e fuori. La mostra intende anche focalizzare il concetto di riqualificazione, rigenerazione, riuso e re-cycle in architettura sia negli ambienti interni che esterni.  Obiettivo della mostra è quello di coinvolgere architetti, designer e imprese a comprendere meglio le caratteristiche innovative di prodotti e materiali selezionati particolarmente indicati per realizzare progetti indoor e outdoor nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale e sociale.
Architect@Work al MiCo Milano Congressi il 13 e 14 novembre dalle 13 alle 20. Ingresso gratuito per i professionisti previa registrazione su www.architectatwork.it.

 

Architect@Work Milano: i seminari


Mercoledì 13 novembre ore 13.30
Masterplan scali Farini e San Cristoforo a Milano
Relatore: ing. Massimiliano Pulice (Arcadis)
L’idea progettuale di Oma + Laboratorio Permanente è strutturata sul recupero di aree degradate con tecniche a basso impatto ambientale e ad alto profilo ecologico.

Mercoledì 13 novembre ore 17.00
Sarca 235 - Open City 3 CFP
Relatore: arch. Alessandro Scandurra (Scandurra Studio)
Sarca 235 è un intervento di ristrutturazione di un edificio esistente che ricade all’interno della trasformazione dell’area industriale nord est di Milano.

Giovedì 14 novembre ore 13.30
Accogliere con l'architettura
Relatore: arch. Massimo Iosa Ghini (Iosa Ghini Associati)
L'esperienza progettuale e l'abilità dell'architetto legati al settore dell'ospitalità. Alcuni esempi per conoscere le tendenze nella progettazione di strutture ricettive di tipo innovativo.   

Giovedì 14 novembre ore 17.00
Il verde nelle facciate: due progetti iconici
Relatori: arch. Marco Vigo, arch. Alessia Garibaldi, arch. Giorgio Piliego (DC10 Architetti)
Il rapporto tra interno ed esterno ed il tema delle facciate viene interpretato attraverso due progetti esemplificativi: Living Tortona a Milano e Euro Group a Bollate.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati