Ligna 2021 posticipata in autunno: si terrà dal 27 settembre all'1 ottobre

Per garantire a espositori e visitatori condizioni di massima sicurezza e mantenere la fiera all'altezza delle aspettative

Ligna 2021

Condividi sui social

La pandemia da Covid-19, le crescenti restrizioni e il rinnovato blocco dovuto alla seconda ondata hanno determinato una grande incertezza nel mercato. Incertezza che si ripercuote ancor più sul mondo delle fiere, già duramente colpite in questo 2020, ma che sembra destinata a farsi sentire anche nel primo semestre 2021. Non poter prevedere infatti come sarà l'evoluzione dei contagi e la possibilità di mobilità degli operatori tra i diversi Paesi sta spingendo molti organizzatori di manifestazioni fieristiche a valutare la possibilità di riprogrammare i calendari, specialmente degli eventi a maggiore attrazione internazionale.
Tra questi figura Ligna, fiera leader a livello mondiale per l’industria della lavorazione e del trattamento del legno, che, prevista dal 10 al 14 maggio, viene posticipata in autunno, precisamente dal 27 settembre all'1 ottobre 2021. A prendere questa difficile decisione congiuntamente la Deutsche Messe e l'associazione tedesca dei costruttori di macchine e impianti VDMA a seguito di intense riflessioni e discussioni legate alle conseguenze della pandemia.
Andreas Gruchow, membro del consiglio di amministrazione di Deutsche Messe, ha affermato: "La decisione di posticipare Ligna è stata molto difficile per noi, ma è l'unica misura coerente per dare a tutti coloro che sono coinvolti nella pianificazione, la sicurezza e il tempo necessario per i preparativi”.

 

Ligna 2021: punto d’incontro privilegiato per i professionisti del settore legno


Con una media di oltre 90.000 visitatori, più di 1.500 espositori e 40.000 ospiti internazionali, Ligna, fiera che si tiene ogni due anni ad Hannover, si conferma punto d’incontro privilegiato a livello globale per tutte le aziende e i professionisti del settore legno.
A Ligna sono progettati, assemblati e presentati in tempo reale interi parchi macchine che richiedono lunghi tempi di consegna e costi elevati; ciò implica una pianificazione della fiera che richiede molti mesi. Agli espositori va assicurata la presenza di un numero sufficiente di decisori internazionali in qualità di visitatori. Proprio per garantire alla fiera di essere all'altezza delle aspettative, gli organizzatori hanno deciso lo spostamento in autunno.
In qualità di co-organizzatore di Ligna, anche il VDMA vede il posticipo della data dell'evento come l'unico mezzo efficace per organizzare con successo la fiera nell'interesse di tutti i partecipanti. "Il rinvio di LIGNA è assolutamente necessario. È la piattaforma più importante al mondo per le nostre aziende e per i clienti dell'industria della lavorazione del legno", ha detto Bernhard Dirr, amministratore delegato della VDMA Woodworking Machinery Association. "L'industria ha bisogno di questo mercato. Con LIGNA nel settembre 2021, vogliamo inviare un segnale di nuovo impulso e investimento nel mercato globale".

 

I tre temi guida di Ligna 2021


Per l'edizione 2021 della fiera sono attese numerose innovazioni, in particolare nei tre temi guida di Ligna.21: la Woodworking Transformation, le Tecnologie per la produzione di costruzioni in legno e le Tecnologie di processi per la Bioeconomia, cioè la lavorazione dei materiali ecologici.
Il tema legato alla trasformazione della lavorazione del legno vede una crescita sempre maggiore della digitalizzazione, dalla gestione dei dati tramite il cloud fino alla realtà aumentata. Di grande attualità è anche il green material processing, legato al concetto di bioeconomia, un’economia fondata su risorse sostenibili e rinnovabili, che oltre al legno riguardano anche i rivestimenti, i liquidi, i lubrificanti, i colori e i sistemi di stampa 3D.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati