M&M di Bogotà: una fiera porta d’accesso per la Regione Andina e l’America latina

La partnership di Koelnmesse con Corferias si è rivelata vincente

M&M di Bogotà: una fiera porta d’accesso per la Regione Andina e l’America latina

Condividi sui social

Quest'anno la Feria Mueble & Madera, che si è svolta a Bogotá dal 6 al 9 marzo scorso, ha visto per la prima volta la partnership di Koelnmesse con Corferias per la gestione della manifestazione,  partnership che si è dimostrata vincente ottenendo un buon riscontro.
La biennale dedicata alla lavorazione del legno e all’industria del mobile ha infatti subito dimostrato che esistono ampi spazi di crescita per un evento che voglia guardare al futuro in un’area geografica in grande evoluzione. L’alleanza fra l’operatore colombiano e il colosso fieristico tedesco ha migliorato gli standard di qualità in termini di organizzazione e di richiamo per gli operatori da tutto il mondo, sia espositori che visitatori.
192 espositori, 92 dei quali provenienti da 16 Paesi, hanno potuto incontrare 13.437 operatori in visita su uno spazio di oltre 15mila metri quadrati di rassegna nella capitale dello stato andino.
“Una crescita che dimostra l’interesse per l’offerta mondiale di tecnologia, di forniture, di semilavorati per l’industria del mobile in questa area e per la Colombia in particolare, Paese al centro di una fiorente industria che dimostra ottimi segnali di crescita”, ha commentato Thomas Rosolia, ad di Koelnmesse Italia. Anche in questa fiera, infatti, non sono mancati alcuni “bei nomi” del “made in Italy” che hanno scelto di approfittare di questa nuova iniziativa Koelnmesse per avvicinare questa parte del mondo in modo più strutturale.
Durante la cerimonia di apertura della rassegna Daniel Arango Ángel, ministro per lo Sviluppo economico e del commercio, della economia, dell’industria e del turismo colombiano ha dichiarato:  “Siamo convinti che la partnership fra Corferias e Koelnmesse apra le porte a nuovi scenari, creando una piattaforma di grande efficacia per un'industria in continua espansione e alla ricerca di un proprio punto di riferimento. Una industria – ha proseguito il ministro – che guarda con enorme interesse a soluzioni innovative in grado di accelerare il nostro processo di sviluppo, facendo della Colombia un ideale punto di partenza per tutte quelle strategie che possano contribuire a disegnare questa area geografica – fra Ande e America latina – come uno di potenziali fornitori dell’industria mondiale del mobile di domani”.
Importante la quota di espositori internazionali presenti a Bogotà, come dicevamo, ben 92 dei 192 espositori che hanno preso parte alla rassegna. Molti i “big” del comparto, fra cui Blum, Häfele, Makita, Jowat, Lamitech, Rehau, Sige, Swiss Krono e Vauth-Sagel presenti direttamentente, mentre molte altre realtà di primissimo piano, fra cui Alpi, Biesse, Cefla, Homag, Holzmann, Salice e Scm, hanno preferito agire attraverso i proprio rivenditori.
La seconda edizione di M&M che vedrà la partnership tra Koelnmesse e Corferias è programmata dal 26 al 29 maggio 2020, un paio di mesi dopo rispetto al tradizionale mese di marzo.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati