CERCA NEL PORTALE

Salone del Mobile.Milano Meets Miami

Un evento a sostegno del design e dell'arredamento italiano nel mondo americano

Salone del Mobile.Milano Meets Miami

Il Salone del Mobile.Milano si presenta per la prima volta a Miami durante l’importante settimana di Design Miami/Art Basel con un evento, realizzato in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e ICE,  a sostegno del design e dell'arredamento italiano nel mondo americano. Coinvolte 46 aziende italiane leader del settore già presenti in loco con prestigiosi showroom monomarca o con punti vendita presso i principali negozi multimarca. L’evento parte dall’installazione Red Skyline presso il Pérez Art Museum Miami e nel Museum Park, che per l’occasione si veste di rosso diventando un faro luminoso con tre grandi cubi led-wall sui quali scorrono immagini dei prodotti delle aziende, del design italiano e della storia del Salone del Mobile di Milano, dalla sua nascita nel 1961 a oggi. L’evento continua poi nel Design District e a Coral Gables in un percorso ideale da uno showroom all’altro, un vero e proprio fil rouge all’insegna dell’arredo contemporaneo di qualità, dai mobili ai complementi, dalle cucine all’arredo-bagno agli apparecchi per l’illuminazione. Le aziende che partecipano all’iniziativa sono: Antonio Lupi Design, Arflex, Artemide, Baxter, Besana, Calligaris, Cappellini, Casamilano, Cassina, Clei, Desalto, Driade, Edra, Emmebi Industria Mobili, Fiam Italia, Flexform, FontanaArte, Galotti&Radice, Giorgetti, Glas Italia, Kristalia, Kartell, Lapalma, Lema, Living Divani, Luxury Living Group, MDF Italia, Meridiani, Minotti, Missoni Home, Molteni&C, Natuzzi Italia, Oluce, Paolo Castelli, Poliform, Poltrona Frau, Porro, Scavolini, Snaidero, Tonelli Design, Valcucine, Veneta Cucine, Versace Home, Vibieffe 85, Visionnaire Home Philosophy, Zanotta, oltre agli showroom multimarca 4141 design, Abitare Companies, Anima Domus, Arango, Decorator’s Plumbing, HausScape, Internum + Design, Luminaire, Space Lighting. Miami è stata scelta come luogo deputato all’evento per la forte crescita economica che la città sta vivendo e con la costruzione del nuovo porto, di nuove infrastrutture e importanti iniziative immobiliari si appresta a diventare il nuovo centro economico commerciale statunitense. La città ormai è una tappa imprescindibile per chi lavora nel mondo del design, attirando anche operatori dal Centro e Sud America. “Con la mostra-evento del Salone del Mobile.Milano a Miami, durante Art Basel – sottolinea il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda – prende il via un più ampio progetto a favore dell’arredo e del design italiano. Il mercato statunitense – prosegue Calenda – rappresenta oggi una destinazione privilegiata per il settore. Per questo motivo è stato ideato un progetto ad hoc il cui scopo è quello di rafforzare l’immagine e la notorietà del brand Salone del Mobile.Milano nel mercato USA, iniziando da Miami, che si contraddistingue per una grande capacità di attrazione di investimenti da ogni parte del mondo". “Gli Stati Uniti sono tornati a essere competitivi in campo economico – dichiara invece il Presidente del Salone del Mobile.Milano Roberto Snaidero.  ll PIL USA nel 2015 crescerà del 3,6% e le previsioni del 2016 si attestano su un 3,3%. Il totale delle nuove costruzioni è cresciuto nel 2014 del +4% e la previsione per il 2015 è di una crescita del +9%. A giugno le esportazioni verso gli USA hanno segnato un +26% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, trainate dalle cucine (+80%), imbottiti (+51%) e illuminazione (+36%). Esportare il Salone significa non solo far conoscere aziende in grado di muoversi in rete e di gestire contract di vastissime dimensioni, ma anche presentare l’interpretazione italiana del design”.

Tags


Condividi sui social


ARTICOLI CORRELATI