Xylexpo 2018 all'insegna dell'internazionalità e dell'innovazione

Un pubblico selezionato, con poteri decisionali e competenze adeguate

Xylexpo 2018 all'insegna dell'internazionalità e dell'innovazione

Condividi sui social

Xylexpo, la biennale internazionale delle tecnologie e dei sistemi per l’industria del legno e del mobile, che si è svolta a FieraMilano-Rho dall’8 al 12 maggio scorso, ha sicuramente mantenuto le promesse. Si proponeva infatti come fiera della tecnologia per i comparti della seconda trasformazione,  dei sistemi di produzione per il mobile, di soluzioni avanzate in termini di “Industria X.0” e in effetti ha risposto alle aspettative.
La manifestazione ha trovato un preciso riscontro sul versante degli operatori professionali in visita che sono stati 17.781, il 2,1 per cento in più rispetto all’ultima edizione. 5.032 i visitatori provenienti dall'estero, il 28,3 per cento del totale, segnando un risultato sostanzialmente in linea con l'edizione del  2016. Dall'Italia sono arrivati 12.749 professionisti del settore, il 3,3 per cento in più rispetto alla edizione precedente, il 71,7 per cento del totale. Complessivamente gli ingressi nel quartiere fieristico sono stati 37mila.
“Numeri che ci permettono di dire che Xylexpo ha trovato la sua collocazione nel sempre più affollato e talvolta confuso contesto delle fiere di settore”, ha commentato Dario Corbetta, direttore della manifestazione. “Abbiamo fatto una scelta precisa, ovvero essere il palcoscenico delle alte tecnologie, e questo ha indubbiamente motivato la presenza di un pubblico ancora più selezionato, preparato, con poteri decisionali e competenze adeguate”.
L'apertura del quarto padiglione ha permesso di organizzare meglio gli spazi espositivi raggiungendo così i 34.785 metri quadrati netti espositivi nei quali si sono presentati 425 espositori.

 

XIA-Xylexpo Innovation Awards


Il 9 maggio scorso si è svolta la cerimonia di premiazione dei XIA-Xylexpo Innovation Awards, i premi all'innovazione che hanno segnalato le più interessanti novità tecnologiche presentate a Xylexpo 2018.
Nella Sezione Prima lavorazione e Trasformazione del Massiccio, 1° Classificata è l'azienda Paolino Bacci Srl per il prodotto Master MAX; 2° Classificata Working Process Srl per la macchina Logos Life Evo XS 2353 Executive; 3° Classificato SCM Group Spa per il Sistema Maestro smartech.
Nella Sezione Lavorazione del pannello,  1° Classificata l'azienda VITAP Costruzioni Meccaniche Spa per la macchina K2 2.0; 2° Classificata HECHT Electronic AG per la soluzione tecnologica 4i Inline Scanner e  3° Classificata Biesse Spa per la piattaforma digitale SOPHIA.
1° Classificata nella sezione Finitura, la New Finishing Srl per il sistema GHOST-C; 2° Classificata l'azienda ICA Spa per l'innovativo prodotto: X-MATT; 3° Classificato SCM Group Spa per il Gruppo operatore sgorbiatore.
Nella Sezione Utensili, 1° Classificato, SCM Group Spa per il Gruppo combinato intestatore arrotondatore per bordatrici; 2° Classificato Biesse Spa per l'Aggregato RC60B e 3° Classificato, OERTLI Werkzeuge AG per il sistema meccanico Centrifugal Applied Technology (CAT).
Menzione speciale della giuria alla HOMAG GmbH per la cella autonoma di produzione “Autonomous cell”.
La prossima edizione di Xylexpo si svolgerà da lunedì 25 a venerdì 29 maggio 2020, abbandonando la tradizionale collocazione da martedì a sabato.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati