CERCA NEL PORTALE

Catas festeggia cinquant’anni di attività

Un ricco calendario di eventi e di iniziative in Friuli e Brianza

Catas festeggia cinquant’anni di attività

Catas, il più importante istituto italiano ed europeo di prove nel settore del legno e dell’arredo, festeggia quest’anno cinquant’anni di attività.
Cinquant'anni caratterizzati da una crescita costante a conferma della giusta scelta, compiuta nel 1969, di creare un laboratorio al servizio delle imprese, prima del territorio e poi del mondo. La volontà di porsi a fianco dei produttori del settore, di partecipare in prima persona ai tavoli italiani e internazionali dove venivano scritte le regole che certificavano un “buon prodotto” o un “buon materiale”, hanno determinato il successo del Catas in questi cinquantanni.
Nel corso di una conferenza stampa, tenutasi a Milano nella sede di FederlegnoArredo, azionista di Catas insieme alla Camera di Commercio di Pordenone-Udine, sono state presentate le iniziative che verranno istituite dal Catas per festeggiare questo importante anniversario.
Andrea Giavon, direttore di Catas, ha tracciato l'evoluzione del laboratorio, nato nel 1969 per volontà  della Camera di Commercio di Udine come “Centro di assistenza tecnica aziende del settore della sedia di legno” in quello che allora era noto come il Triangolo della Sedia.
La realtà friulana è diventata ben presto protagonista del mondo delle prove, della certificazione, della formazione e della normazione a livello mondiale tanto da avere una seconda sede, Catas Brianza, localizzata proprio nel cuore del distretto del mobile più famoso nel mondo.  
I dati parlano chiaro: circa 10mila metri quadrati di laboratorio nei quali lavorano oltre cinquanta tecnici altamente specializzati, un fatturato di circa sette milioni di euro, duemila clienti in 55 Paesi del mondo che lo scorso anno hanno chiesto a Catas di realizzare ben 48mila prove.

 

Le iniziative in programma quest'anno


Il vicedirettore di Catas, Franco Bulian, ha invece illustrato le iniziative in programma quest'anno: il rinnovamento del sito catas.com, la creazione di un logo “ad hoc” per festeggiare i cinquant'anni e un ricco calendario di approfondimenti tecnici e seminari.
Verrà inoltre realizzato un fascicolo speciale, in collaborazione con il prestigioso National Geographic, per offrire un “particolare” biglietto da visita di Catas nel mondo.
Il laboratorio ha inoltre incaricato Cerved di realizzare uno studio per conoscere la soddisfazione dei propri clienti.
Altre iniziative sono rivolte alle origini di Catas, al suo territorio natale come la collaborazione per il recupero e il mantenimento della “Collezione Ciceri” di mobili antichi e arredi ospitata dal Museo etnografico del Friuli e la partecipazione con una propria squadra a Telethon, il prossimo dicembre, per mostrare solidarietà con la gente di Udine e dei comuni vicini.
Anche la sede di Catas Brianza sarà coinvolta nei festeggiamenti per il cinquantesimo di Catas con due giornate di porte aperte dedicate agli imprenditori e ai cittadini di Lissone.
In Brianza il Catas conta numerose partnership e porta avanti con impegno ben quattro corsi (per un totale di 180 ore di insegnamento) nel Polo formativo di Lentate sul Seveso voluto e gestito da FederlegnoArredo.
Ultima importante iniziativa l'inaugurazione del nuovo laboratorio mobili, prevista per il prossimo  ottobre. Si tratta di una struttura ipertecnologica, un laboratorio 4.0 di oltre 4.300 metri quadrati che sorgerà al posto della struttura distrutta dall'incendio del dicembre 2016 e che ospiterà anche nuovi spazi per l'attività di formazione della “Catas Academy”.

 

Tags


Condividi sui social


ARTICOLI CORRELATI
Catas Academy: due interessanti seminari a settembre 10248

Si svolgeranno presso la sede Catas di Lissone e quella di San Giovanni al Natisone due interessanti incontri-seminari su temi tecnici ed economici.

Catas: il programma dei corsi 2019  10324

Definito il programma 2019 degli eventi e degli incontri organizzati da Catas, il più importante istituto italiano ed europeo per la ricerca e le prove nel settore legno-arredo nelle sedi di San Giovanni al Natisone e Lissone.