CERCA NEL PORTALE

Emissioni di formaldeide: obbligatoria la dichiarazione di conformità alla classe E1

Rischio di sanzioni amministrative e penali

Emissioni di formaldeide: obbligatoria la dichiarazione di conformità alla classe E1

La formaldeide è una sostanza largamente utilizzata nel settore del legno-arredo specie per la formulazione degli adesivi impiegati nella produzione dei pannelli. I pannelli così prodotti possono rilasciare nell'ambiente delle molecole di formaldeide in forma gassosa che, in grandi concentrazioni, possono risultare nocive per l'uomo.
Proprio questa pericolosità ha determinato numerose limitazioni al suo impiego e alla sua emissione.  In Italia sono da tempo obbligatori, accettati e applicati i limiti previsti dalla classe E1 per l’emissione di formaldeide di tutti i materiali compositi a base legno.
Non solo. Il Decreto Ministeriale 10 Ottobre 2008 che regola la materia stabilisce infatti che tutti coloro che producono, importano o immettono sul mercato pannelli a base di legno (compensati, Mdf, Osb, truciolari, multistrati, listellari eccetera) o prodotti nei quali sono utilizzati (porte interne, pannellature, mobili, controsoffitti, pedane, rivestimenti per blindate eccetera) sono tenuti ad allegare ai prodotti una dichiarazione di conformità che ne attesti la rispondenza alla classe E1 (sulla base della norma EN 13689).
A tal proposito Franco Bulian, vicedirettore di Catas, il più importante laboratorio europeo per le prove e le certificazioni della filiera legno arredo, ha spiegato come i produttori di pannelli siano obbligati a verificare l'emissione di formaldeide rispettando le procedure della norma e a eseguire controlli di produzione.
“La norma – ha affermato Bulian - stabilisce precisi obblighi anche per quanti utilizzano i pannelli, tenuti a dichiarare sulla base delle certificazioni dei loro fornitori che i loro prodotti, siano essi mobili o porte, sono in classe E1. Se nei loro processi di trasformazione utilizzano colle Urea- Formaldeide, Urea-Melamina-Formaldeide, Melamina-Formaldeide e Fenolo-Formaldeide o loro combinazioni devono invece provvedere anche ai test e ai controlli sulla produzione”.
In conclusione, ogni prodotto d'arredo che contenga pannelli a base legno deve avere una attestazione che dichiari il rispetto dei limiti di emissione di formaldeide secondo la classe E1 (a basse emissioni): chiunque non ottemperi a questo obbligo è passibile di sanzioni che possono essere sia amministrative che penali.

Tags

Condividi sui social


ARTICOLI CORRELATI
Rotola Collection di OgTM 431

Ruote per mobili mai viste, innovative in tutto, dalla forma alla loro costruzione, volta a quella semplicità che contraddistingue tutte le grandi invenzioni

L'impegno di Catas e Cosmob per un “Marchio di origine italiana” 10086

Catas e Cosmob, i due più importanti laboratori italiani di analisi, prove e certificazione per il legno arredo, hanno deciso di proporre un vero e proprio “marchio di origine italiana”, un'etichetta che, apposta su un arredo, ne certifichi in modo inconfutabile l’origine italiana.

I nuovi tavoli salvaspazio e pieghevoli di Mara  10118

Mara ha presentato al Sicam due nuovi tavoli: il tavolo salvaspazio Libro e il tavolo pieghevole Savio P. Estremamente flessibili, robusti e pratici, uniscono alla comodità di utilizzo una piacevolezza estetica.

“Neomateriali nell’economia circolare’’ 10120

Il prossimo 6 dicembre, dalle 16 alle 18, presso la sede del Catas a San Giovanni al Natisone, si svolgerà il workshop “Neomateriali nell’economia circolare’’ sul tema dell’economia circolare e, in particolare, del ruolo dei nuovi materiali.

Impronte di Fantoni 452

Numerose le novità che Fantoni ha presentato al Sicam di Pordenone, in particolare legate al tema della finitura delle superfici