Blade di Domus Line: un profilo LED di superficie di soli 10mm di spessore

La proiezione asimmetrica della luce elimina l’effetto abbagliamento

Blade di Domus Line: un profilo LED di superficie di soli 10mm di spessore

Condividi sui social

Estetica raffinata e soluzioni tecnologiche smart caratterizzeranno anche quest'anno le nuove collezioni che Domus Line presenterà al Sicam.
Tra queste spicca Blade, un profilo flat di soli 10mm di spessore, caratterizzato da una proiezione asimmetrica della luce ottenuta con una configurazione “a gola” che scherma la focale e quindi elimina l’effetto abbagliamento.   
In questo modo il profilo si presta ad essere inserito in applicazioni in cui è necessario che l'apparecchio si integri perfettamente nelle composizioni d'arredo senza apparire invasivo come all'interno degli armadi o sotto i pensili in cucina.
Ideato per l'applicazione in superficie, Blade infatti può essere configurato con sensore di presenza (IFR) nel caso di applicazione interno vano oppure con un sensore touch dimmer (TD) per l'installazione sotto pensile o sotto mensola. Su richiesta è disponibile anche la configurazione slave senza sensore.
Il diffusore scherma un circuito lineare UHE da 280 LED/m con modulo LED a luce statica che può essere configurato in due temperature di colore: bianco naturale e bianco caldo.


Le due configurazioni di Blade


Blade è disponibile in due configurazioni. BLADE UHE SX è configurato per l’installazione sotto pensile contro parete con l’interruttore (o con il sensore) posto sul lato sinistro e la proiezione luminosa verso il centro del top. Al contrario, BLADE UHE DX è configurato per l’installazione sotto pensile contro parete con l’interruttore (o con il sensore) posto sul lato destro e con la proiezione luminosa sempre verso il centro del top.
Un'altra caratteristica interessante è la semplicità dell'installazione in superficie: sul retro del profilo è dotato infatti di clips in acciaio a scomparsa.
Tre le finiture di serie disponibili: alluminio, dark inox e nero opaco.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati