Superfici in quarzo Silestone® by Cosentino: cinque nuovi colori ispirati allo stile industriale

Con questa collezione, Silestone® introduce l’innovativa tecnologia HybriQ+ attenta all'ambiente e alla sicurezza degli spazi produttivi

Superficie in quarzo Silestone® Loft Corktown di Cosentino

Condividi sui social

Le superfici in quarzo Silestone® by Cosentino si arricchiscono di una nuova serie di cinque colori ispirati allo stile industriale: Silestone® Loft. Lo stile industriale, tornato in gran voga in questi ultimi anni, risale alla metà del XX secolo quando fabbriche abbandonate, grandi officine e magazzini di vari quartieri di New York diedero vita ai famosi loft caratterizzati da cemento, travi, tubi a vista in un'estetica volutamente informale. Proprio questo stile ha ispirato la creazione della serie Silestone® Loft, composta da cinque colori che portano il nome di cinque quartieri simbolo di quel periodo e di quell'estetica: Camden, Poblenou, Seaport, Nolita e Corktown.

 

La tecnologia esclusiva Silestone® HybriQ+


Con questa collezione, Silestone® introduce anche l’innovativa tecnologia HybriQ+, un nuovo processo produttivo che riconferma l’impegno dell'azienda nei confronti dell’ambiente, dell’economia circolare e della gestione sostenibile delle risorse.
La tecnologia HybriQ+ permette infatti di realizzare Silestone® Loft riutilizzando materie prime come il vetro riciclato, oltre al 98% di acqua riciclata e al 100% di energia rinnovabile. In questo modo la presenza di silice cristallina nelle superfici in quarzo Silestone® Loft viene significativamente ridotta e sostituita da una miscela ibrida di minerali e materie prime riciclate. Questa nuova composizione conferisce a Silestone® caratteristiche estetiche più moderne mantenendone inalterata la qualità e la bellezza.
Questa nuova generazione di superfici in quarzo Silestone® più sostenibili, rispettose dell'ambiente e della sicurezza e salute in ambito lavorativo, è il risultato di oltre tre anni di lavoro e di sinergia tra i team specializzati in Innovazione, Prodotto e Ambiente del Gruppo Cosentino.

 

I cinque nuovi colori di Silestone® Loft


La superficie in quarzo Silestone® è la soluzione ideale per piani lavoro in cucina e in bagno, ma viene utilizzata anche in laboratori, ospedali, hotel, ristoranti e altri spazi professionali.
Silestone® Camden, che si ispira a una delle zone più alternative e celebri di Londra, è un grigio cemento che richiama alla mente le tonalità fredde e l'usura degli spazi abitativi tipiche di questo quartiere. Per la sua omogeneità, è una proposta versatile e adatta a qualsiasi progetto di decorazione d’interni.
Silestone® Poblenou rievoca invece il cuore della rivoluzione industriale di Barcellona, oggi uno dei suoi quartieri più moderni e creativi. Poblenou ha un’atmosfera calda e mediterranea e un aspetto industriale. La superficie in quarzo Silestone® Poblenou è caratterizzata da una calda sfumatura di grigio con venature molto sottili sulla superficie e uno sfondo sabbioso che conferisce luminosità.
Silestone® Seaport ricorda il piccolo quartiere balneare nel sud-est di Manhattan: mattoni a vista, cemento usurato e il caratteristico legno delle banchine del porto hanno ispirato la palette cromatica proposta da questo nuovo colore. Le sfumature rendono Silestone® Seaport molto simile al cemento scuro e invecchiato e le tonalità chiare si combinano perfettamente con lo sfondo.
Anche Silestone® Nolita si ispira a New York, in particolare, a un quartiere che era all’avanguardia ancor prima che gli venisse dato il nome di Nolita (North of Little Italy).  La superficie in quarzo Silestone® Nolita è fredda e industriale e, con le sue sfumature di bianchi e grigi chiari, dà vita a una linea elegante, delicata e priva di contrasti netti.
Silestone® Corktown richiama i giochi di luce e ombre di un quartiere di Detroit proponendo il colore più nero, intenso e profondo della collezione Silestone® Loft. Il suo sfondo scuro si fonde  con tocchi marroni intensi e una finitura ultra-opaca, rievocando le superfici usurate dal trascorrere del tempo.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati