Cosentino celebra 40 anni di successi e di espansione internazionale

L'azienda spagnola immagina e anticipa soluzioni di design che portino valore e ispirazione alla vita delle persone

Jose, Francisco ed Eduardo Martinez-Cosentino Justo

Condividi sui social

Cosentino festeggia i suoi primi 40 anni di attività caratterizzati da successi e da una notevole espansione internazionale. Proprio quarant'anni fa nasceva la società commerciale Marmoles Cosentino S.A., trasformatasi poi in Cosentino S.A. e, infine, in Gruppo Cosentino, una delle realtà spagnole più importanti presente in 40 Paesi del mondo, con un fatturato complessivo di oltre 1,1 miliardi di euro nel 2019 e quasi 5000 dipendenti, metà dei quali in Spagna.
Nel giro di quarant'anni una piccola azienda famigliare di soli 17 dipendenti ha saputo trasformarsi in una multinazionale, sempre di proprietà famigliare, che produce e distribuisce superfici innovative per il mondo dell’architettura e del design.

 

Cosentino: le tappe di un successo


Il primo significativo successo conseguito dall'azienda è stato certamente nel 1990 il lancio della linea di quarzi naturali Silestone®, definito allora dal prestigioso settimanale Time “una delle più importanti innovazioni del ventesimo secolo”. Grazie all'ottimo riscontro ottenuto da Silestone®, l'azienda intraprende un ambizioso processo di  internazionalizzazione sia in Europa, attraverso la società controllata Cosentino Northwest Europe, sia negli Stati Uniti.
Agli inizi degli anni 2000 si inaugura in Brasile Cosentino Latina, primo stabilimento produttivo del Gruppo al di fuori della Spagna, tutt’ora specializzato nella lavorazione di graniti e quarziti.
Nel 2009 l'offerta si amplia con Sensa®, una linea di pietre naturali caratterizzate da un'esclusiva protezione antimacchia.
Nel 2013 è la volta di un altro grande successo sul mercato internazionale: la superficie ultracompatta Dekton®. Frutto dell’esclusiva tecnologia “TSP” di sinterizzazione delle particelle, questo materiale è caratterizzato da proprietà tecniche superiori che lo rendono adatto ad ogni tipo di applicazione indoor e outdoor. Dal 2016 Dekton® è anche certificato dalla Dichiarazione Ambientale di Prodotto.

 

Cosentino: le ragioni di un successo


Espansione internazionale, costante investimento in innovazione e Ricerca&Sviluppo, sicurezza e trasparenza, rispetto per l’ambiente e la sostenibilità: questi sono i valori su cui si basa da sempre la strategia del Gruppo Cosentino. Un pilastro fondamentale per l'azienda è rappresentato dal capitale umano.
Cosentino, infatti, è costantemente impegnato nella ricerca e nella formazione di giovani talenti, molti dei quali di Almeria e andalusi, che prepara per essere team leader nei diversi paesi del mondo.
In questi 40 anni si è rivelata anche efficace la sua strategia di sviluppo supportata dalla creazione di apposite strutture commerciali e distributive, i Cosentino Center, e di Cosentino City, innovativi showroom presenti nel cuore delle più importanti città del mondo.
Questa crescita non sarebbe stata possibile senza tutti i fornitori, collaboratori, partner e clienti che negli anni, hanno riposto la loro fiducia in Cosentino. Da parte sua l'azienda immagina e anticipa, insieme con i propri clienti e partner, soluzioni di design che portino valore e ispirazione alla vita delle persone.
Numerose le iniziative aziendali pensate per festeggiare questo anniversario in modo da riconoscere il valore e il contributo che ognuno ha saputo dare nel percorso di crescita del Gruppo.
Il Presidente del Gruppo Cosentino, Francisco Martínez-Cosentino Justo, ha dichiarato: “Insieme ai miei fratelli, volevamo creare un progetto duraturo, sostenibile, che generasse ricchezza per la comunità locale, ma anche per l’intero settore della pietra. Quei primi sogni sono stati realizzati ma il viaggio è stato complicato e non sono certo mancati anche tempi duri. Proprio in questi mesi ne stiamo vivendo uno, una crisi sanitaria, sociale ed economica inaspettata e profonda, che lascerà il segno in tutti noi. Questo 2020 non ci offre il contesto migliore per celebrare i nostri primi 40 anni di vita ma è proprio in momenti come questi che dobbiamo essere capaci di guardare oltre”.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati