Il gruppo austriaco Egger acquisisce una quota del 27,5% del'italiana Cleaf

La quota di maggioranza del capitale di Cleaf continuerà a essere detenuta dalla famiglia Caspani

Lo staff di Egger e Cleaf ad Euroshop

Condividi sui social

A un anno di distanza dalla comunicazione di una partnership commerciale tra Egger e Cleaf, due aziende impegnate a livello globale nel comparto delle superfici di rivestimento per mobili e l'interior design, si è passati alla fase successiva che prevede l'acquisizione da parte del gruppo austriaco di una quota di minoranza del 27,5% di Cleaf. Le parti hanno convenuto di non divulgare il valore della transazione.

 

Una partnership commerciale di successo


Egger e Cleaf sono due aziende famigliari che hanno una visione strategica comune: offrire un servizio innovativo per gli architetti e gli interior designer in grado di unire l'alto valore estetico delle superfici di rivestimento per mobili Made in Italy di Cleaf con la capacità distributiva di Egger.

Le due società hanno presentato la collezione "Cleaf presented by Egger", una selezione di 27 prodotti Cleaf tra pannelli nobilitati, laminati e bordi in ABS, distribuita in sei Paesi:
Germania, Austria, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Nel febbraio 2020 le due aziende si sono anche presentate all'Euroshop di Düsseldorf attraverso stand direttamente collegati.


"Abbiamo sempre perseguito l'idea di una cooperazione più ampia. Il nostro accordo commerciale ha dimostrato che insieme possiamo offrire ai nostri clienti il meglio di due mondi", hanno commentato entrambe le società. La quota di maggioranza del capitale di Cleaf continuerà a essere detenuta dalla famiglia Caspani. Egger ha infatti sottolineato che non intende acquisire una partecipazione di maggioranza in Cleaf nemmeno in futuro.


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati