Italian Design Day 2020: "Disegnare il futuro. Sviluppo, innovazione, sostenibilità, bellezza”

Oltre cento manifestazioni in tutto il mondo fra concorsi, mostre, presentazioni e interventi virtuali di architetti e designer

Catalogo Italian Design Day 2020

Condividi sui social

“Disegnare il futuro. Sviluppo, innovazione, sostenibilità, bellezza”: questo il tema dell’edizione 2020 dell’IDD-Italian Design Day, la rassegna tematica che si è svolta lo scorso 5 novembre, in formato esclusivamente virtuale. Promosso dal 2017 dal Ministero per gli affari esteri e per la cooperazione internazionale Farnesina in collaborazione e con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, l’Italian Design Day si è affermato negli anni come efficace strumento di promozione del design e di internazionalizzazione di un comparto industriale strategico e decisivo per il Sistema Paese. Il ricco programma dell'Italian Design Day 2020 comprende oltre cento manifestazioni in tutto il mondo fra concorsi, mostre e presentazioni di oggetti di design e interventi di designer, critici, giornalisti specializzati e ricercatori, realizzati dalla rete delle Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura e Uffici ICE all’estero.  L’edizione 2020, prevista per il 25 marzo e sospesa a causa dell’emergenza Covid-19, è stata realizzata in modalità digitale, attraverso la diffusione on line di un centinaio di brevi videoclip.
I testimonial della cultura italiana del progetto, tra cui Giulio Cappellini, Marco Piva, Carlo Colombo, Michele De Lucchi, Francesco Lucchese si sono presentati sul sito web (italiandesignday.it) con brevi interventi registrati, sul canale YouTube (Italian Design Day Official) e su un profilo Instagram (italiandesignday_official).
Tutto è raccolto nel Catalogo digitale della manifestazione, disponibile al download gratuito.

 

La capacità propositiva del Made in Italy


Il tema dell’Italian Design Day 2020, “Disegnare il futuro. Sviluppo, innovazione, sostenibilità, bellezza”, intende definire la capacità propositiva del design italiano e del Made in Italy, di tracciare scenari sempre nuovi, capaci di mettere al centro dell’opera di architetti e designer il miglioramento della vita dell’uomo e la salvaguardia del pianeta. Temi questi ancor più attuali nel contesto dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19.
“Il tema scelto per il 2020 - sostiene Dario Franceschini, Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, nell'introduzione al Catalogo - è quanto mai attuale nelle difficili circostanze che stiamo vivendo. Le capacità dei designer italiani, promosse in tutto il mondo attraverso la rete di Ambasciate, Consolati, Istituti di Italiani di Cultura e Uffici dell’Istituto per il Commercio Estero, hanno il potere di immaginare un domani in cui, grazie alla bellezza e all’innovazione, si può intraprendere un percorso di sviluppo autenticamente sostenibile”.
La capacità creativa, il senso estetico, la qualità dei materiali e dei processi di produzione hanno reso il design italiano uno dei simboli più apprezzati dell’immagine e dello stile di vita dell’Italia all’estero. Lorenzo Angeloni,  Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese afferma: “Sono profondamente convinto che la risposta alla crisi economica generata dal Covid-19 possa tramutarsi in un acceleratore del cambiamento, e che il design italiano riuscirà a mostrare al mondo la sua capacità di ridefinirsi e di imporsi come 'avanguardia' in questa nuova fase di transizione”.
Italian Design Day 2020 si pone come un confronto propositivo di esperienze e riflessioni che testimonia l’impegno italiano verso un modello responsabile di sviluppo, in grado di contemperare: sostenibilità, innovazione e bellezza.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati