Italian Design Day 2021: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy

Al centro della quinta edizione il tema della ripartenza e della riconferma del prestigio internazionale del design italiano

Italian Design Day 2021

Condividi sui social

Anche quest'anno si è svolta l’Italian Design Day, la rassegna tematica annuale lanciata nel 2017 dal Ministero per gli Affari Esteri e per la Cooperazione Internazionale, in collaborazione e con il sostegno del Ministero della Cultura per celebrare la qualità del design italiano e del sistema Made in Italy.
All'evento, tenutosi l'8 luglio in formato esclusivamente virtuale, hanno partecipato il Sottosegretario agli Affari Esteri, Manlio Di Stefano, e la Sottosegretaria alla Cultura, Lucia Borgonzoni. Sono intervenuti inoltre il Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, Ambasciatore Lorenzo Angeloni, il Presidente di FederlegnoArredo, Claudio Feltrin, il Presidente di ADI, Luciano Galimberti, e il Presidente di Triennale Milano e curatore del “Supersalone 2021”, architetto Stefano Boeri.
LItalian Design Day prevede un ricco palinsesto di eventi per la promozione del design e l’internazionalizzazione di un comparto industriale strategico per l'export italiano. Quest'anno 66 professionisti del design italiano saranno presenti, di persona o in incontri web, secondo le norme sanitarie di ciascun paese, in cento città di tutto il mondo, nelle ambasciate italiane, nei consolati, negli Istituti Italiani di Cultura dove si faranno portavoci del design e della creatività italiana nel mondo.

 

Nuove sfide per la ripartenza sostenibile


Tema dell’Italian Design Day 2021 è “Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy”, tema fortemente legato alla capacità propositiva del design italiano e del sistema Made in Italy allargato di tracciare nuovi scenari per il rilancio del nostro Paese all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità.
Per la Farnesina, ha detto Lorenzo Angeloni,"Il design è patrimonio nazionale, simbolo sui mercati globali per il sostegno dei processi di internazionalizzazione del tessuto produttivo italiano per la riconoscibilità del Made in Italy". Manlio Di Stefano e Lucia Borgonzoni hanno sottolineato la collaborazione dei due ministeri nell'attività di promozione a favore del Made in Italy per restituirgli quel respiro internazionale che gli spetta. Il Presidente di Federlegno, Claudio Feltrin, ha illustrato l'impegno da parte delle imprese per il lancio delle nuove iniziative promozionali intorno al Salone. "Design e sostenibilità si sposano perfettamente nel programma di FederlegnoArredo".  In collegamento dall'ADI Design Museum, Luciano Galimberti ha osservato come la “pandemia dell'ultimo anno renda questa edizione simbolica del desiderio di una ripartenza, ma al contempo esemplare rispetto a nuove consapevolezze: sfide su territori tutti da esplorare, che riguarderanno la globalizzazione delle idee e degli interessi, ma anche strumenti per orientarci in quei territori. Il tema di questa edizione", ha concluso, "vuole essere uno strumento di orientamento verso la sostenibilità del nostro operare quotidiano".
L'Italian Design Day di quest'anno è stata anche l'occasione per anticipare e promuovere il “Supersalone 2021”, l'evento speciale del Salone Internazionale del Mobile di Milano.


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati