Rehau: superfici, bordi e sistemi a serrandina tecnologici

L'azienda presenta le sue novità a interzum nell'Appartamento del futuro

Rehau: superfici, bordi e sistemi a serrandina tecnologici

Condividi sui social

Con un fatturato annuo di oltre 3,5 miliardi di euro, Rehau, specialista dei polimeri, è una solida Family company con oltre 20.000 dipendenti presenti in più di 170 sedi a livello mondiale.
Numerose le novità proposte dall'azienda in occasione di interzum presentate in modo inusuale in un'area chiamata “Future Apartment” all'interno del quale i visitatori potevano compiere un percorso coinvolgente ed estremamente interattivo. Concepito dallo studio multidisciplinare Ippolito Fleitz Group, l'Appartamento del futuro era organizzato in tre blocchi funzionali distinti: l'ambiente cucina reso interattivo grazie alle funzioni smart applicate alle superfici Rauvisio ed ai sistemi Rauvolet, proposti con serrandine motorizzate e display intelligenti. Nella zona living i bordi retroilluminati  Raukantex lite, programmabili in modo personalizzato e gestibili mediante interruttori invisibili integrati nella superficie, creavano un'atmosfera suggestiva. Infine nell'area bagno spiccavano le superfici Rauvisio crystal  e i corpi illuminanti sui perimetri esterni di lavabi e vasche.

 

Superfici intelligenti, soluzioni di bordatura in stampa digitale, sistemi a serrandina


Tra le altre novità presentate a interzum da Rehau l’esclusiva superficie Rauvisio mineral | Hanex Solid Surface, nata dalla partnership con Hyundai L&C e utilizzabile sia internamente che esternamente grazie alla sua flessibilità e resistenza.
Le superfici Rauvisio si aggiornano con nuovi colori ispirati alla natura come le nuance Roccia, Grafite e Titanio, mentre le nuove serrandine Rauvolet crystal-line e Rauvolet brilliant-line offrono a produttori e designer di mobili ulteriori possibilità per progettare con grande libertà creativa. Da segnalare infine anche gli aggiornamenti di gamma delle soluzioni di bordatura Raukantex ed il nuovo servizio di stampa digitale.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati