CERCA NEL PORTALE

Surfaces from the Antipodes: il progetto di Cleaf alla Milano Design Week

L'installazione ha evidenziato la materialità delle superfici Cleaf

Surfaces from the Antipodes: il progetto di Cleaf alla Milano Design Week

I cortili di Palazzo del Senato a Milano, sede dell’Archivio di  Stato di Milano, hanno ospitato dal 16 al 22 aprile il progetto-installazione “Surfaces from the Antipodes”, sviluppato da Cleaf in collaborazione con Bestetti Associati e Studiopepe.  
Cleaf, impegnata da sempre nella ricerca di soluzioni di rivestimento per l’arredo e l’interior design, ha voluto evidenziare in questo progetto la materialità delle sue superfici e la capacità di queste di replicare, grazie alle loro innovazioni tecnologiche, quelle sensazioni tattili e visive proprie di alcuni materiali come il ghiaccio, la roccia, la sabbia, il legno, il cemento, il metallo.
L'installazione prevedeva un percorso all'interno di quattro architetture cubiche che ospitavano quattro ambienti diametralmente opposti:  il ghiacciaio, il deserto, la foresta, la città.
Il visitatore era portato alla scoperta di alcuni elementi distintivi dei quattro ambienti cogliendone la forza espressiva attraverso diverse particolari installazioni tattili, visive e sonore.
Il ghiacciaio è stato realizzato grazie ad una membrana architettonica tridimensionale sviluppata con l’innovativa tecnologia Wood-Skin®, i colori del deserto dall’alba al tramonto sono stati ottenuti con una serie di layer sovrapposti che incorniciavano una fonte luminosa in movimento, la proiezione di diversi piani di vegetazione ha suggerito l'immagine della foresta ed infine una serie di video collocati all’interno di strutture-grattacielo hanno evidenziato le molteplici funzioni presenti in una città.
Cleaf ha presentato tre nuove finiture: Alpaca, che riproduce l’effetto setoso della preziosa fibra naturale un tempo impiegata per gli indumenti degli imperatori Inca; Duna, che presenta a rilievo dei granuli di medie dimensioni come la pietra arenaria e Mosaico, un intreccio di elementi quadrati che ricorda la pelle lavorata.
Lo stesso tema “Surfaces from the Antipodes” è stato proposto anche nel concept espositivo del CCube, lo showroom dell’azienda a Lissone, che ha offerto una lettura trasversale della collezione Cleaf.

Tags

Condividi sui social


ARTICOLI CORRELATI
Bordi Ostermann con finitura supermatt 564

Le nuove tendenze dell'arredare portano i produttori di laminati e pannelli nobilitati a proporre superfici superopache

Bordi in ABS di Ostermann 503

Bordi in ABS di Ostermann: alte prestazioni e grande flessibilità di impiego per i bordi in ABS per mobili

“The four elements” esplora la versatilità delle superfici Cleaf 806

Cleaf ha presentato il nuovo concept espositivo del CCube, il corporate showroom Cleaf di Lissone, un progetto firmato da Studiopepe.