Certificato di Eccellenza per DryFlex® di Pelma

Il primo poliuretano espanso flessibile idrofobico

Certificato di Eccellenza per DryFlex® di Pelma

Condividi sui social

Material Connexion, il più grande centro internazionale di ricerca e consulenza sui materiali innovativi e sostenibili, ha conferito a DryFlex® il Certificato di Eccellenza ed è ora esposto nelle loro librerie di Materiali Innovativi negli Stati Uniti (New York), in Europa (Bilbao, Milano, Skövde) e in Asia (Bangkok, Daegu e Tokyo).
“Siamo molto orgogliosi del Certificato di Eccellenza ricevuto da Material Connexion – dichiara Marco Pelucchi General Manager di Pelma – in quanto la nostra azienda crede molto nelle caratteristiche innovative di DryFlex® che può trovare applicazione nei più svariati campi: l’arredamento per l’esterno, la nautica, l’abbigliamento tecnico e sportivo, il settore medicale, l’imballaggio, sono solo alcuni esempi. DryFlex® è il primo poliuretano espanso flessibile idrofobico – prosegue Pelucchi – in grado di mantenere in modo permanente l’idrofobicità, senza perdere il comfort, l’elasticità e la traspirabilità, caratteristiche tipiche dei poliuretani espansi flessibili. Le analisi esplicative e comparative che certificano in modo scientifico le caratteristiche del nuovo poliuretano espanso flessibile DryFlex® – conclude Pelucchi – sono state eseguite dal Dipartimento di Chimica Industriale Toso Montanari - Alma Mater Studiorum, Università degli Studi di Bologna”.

Massimiliano Lanzi, ricercatore del Dipartimento di Chimica Industriale Toso Montanari, afferma che “i nostri test  hanno messo in evidenza che i poliuretani DryFlex® avendo un angolo di contatto compreso tra 135° e 145° possono essere considerati Superidrofobici, che assorbono fino al 650% in meno di acqua rispetto ai poliuretani espansi convenzionali e che il loro comportamento nei confronti dell’acqua resta pressoché costante anche dopo invecchiamento accelerato”.
“DryFlex® si distingue anche per la sua resistenza ai raggi UV – spiega Giulio Volponi, Direttore del Laboratorio R&D di Pelma – che permette un maggiore mantenimento nel tempo delle sue caratteristiche fisico-meccaniche. Inoltre – continua Volponi – lo speciale trattamento Ultra-Fresh, a cui viene sottoposto DryFlex®, gli conferisce anche una caratteristica igienica”.

Domenico Mezzino di Ultra-Fresh spiega come “il trattamento Ultra-Fresh  consente di contrastare la proliferazione di batteri e di muffe che sono rispettivamente la principale causa di allergie e asma, del cattivo odore e della degradazione, riuscendo in questo modo a preservare nel corso del tempo le condizioni igieniche e di freschezza di DryFlex®”.

“DryFlex® – spiega infine Alberto Cividati, Responsabile di Produzione di Pelma – viene prodotto con l’innovativa tecnologia VPF (Variable Pressure Foaming) che, in fase di produzione, sfrutta il vuoto e la pressione come variabili di processo permettendo di non impiegare agenti espandenti dannosi per l’ambiente (CFC/HCFC, Cloruro di Metilene, CO2, etc.), ottenendo un materiale totalmente riciclabile”.

Per maggiori dettagli è possibile visitare il sito www.dryflex.it e visionare i seguenti video:

 

Poliuretano Idrofobico Dryflex

 

Università di Bologna testa Dryflex, il primo Poliuretano Espanso Flessibile Idrofobico

 

Caratteristiche igieniche Dryflex, il primo Poliuretano Espanso Flessibile Idrofobico




Campi obbligatori

TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati