La 45a edizione di Ciff Guangzhou e di CIFM/interzum Guangzhou è rinviata a data da destinarsi

Gli organizzatori hanno preso questa decisione per garantire la salute e la sicurezza di tutti i partecipanti

La 45a edizione di Ciff Guangzhou e di CIFM/interzum Guangzhou è rinviata a data da destinarsi

Condividi sui social

La 45a edizione di Ciff Guangzhou e di CIFM/interzum Guangzhou, in programma a Guangzhou dal 18 al 21 marzo e dal 28 al 31 marzo, è rinviata a data da destinarsi.
Lo hanno annunciato gli organizzatori delle manifestazioni, il China Foreign Trade Guangzhou-Exhibition General Corp, attraverso un doveroso messaggio rivolto proprio agli espositori e visitatori delle importanti manifestazioni fieristiche che qui publichiamo.

 

“Cari espositori, visitatori e tutte le parti interessate del settore, poiché la Cina sta combattendo una grave battaglia contro il nuovo coronavirus, la prevenzione e il controllo dell'epidemia sono per ora il lavoro più importante del Paese. Seguendo le linee guida del governo cinese per contenere il virus, il Dipartimento del Commercio della provincia del Guangdong e l'Ufficio del Commercio municipale di Guangzhou hanno recentemente annunciato che tutti gli eventi economici e commerciali su larga scala dovrebbero essere sospesi. Per garantire la salute e la sicurezza di tutti i partecipanti, gli organizzatori hanno deciso di rinviare la 45a China International Furniture Fair (Guangzhou) ("CIFF Guangzhou") e China International Furniture Machinery & Furniture Raw Materials Fair 2020 ("CIFM / interzum guangzhou") a una data da definirsi. Le fiere erano originariamente previste per il 18-21 marzo e il 28-31 a Guangzhou. La nuova data verrà comunicata a tempo debito. In quanto esposizione del marchio organizzata dalla "squadra nazionale" del settore fieristico cinese, CIFF aderisce al principio di "mettere al primo posto espositori e visitatori". Data l'attuale situazione del nuovo coronavirus in Cina, riprogrammare le fiere per proteggere la salute e la sicurezza delle persone è una decisione importante e necessaria da prendere. Non importa quanto sia difficile, CIFF rimarrà, come sempre, al fianco dell'industria del mobile e dell'arredamento internazionale. Siamo fermamente convinti che, attraverso sforzi concertati di espositori, visitatori, associazioni e tutte le parti interessate del settore, sfruttando al massimo la sua forza e migliorando la qualità dell'evento, CIFF ha piena fiducia e capacità di svilupparsi in una mostra di prima classe al mondo e creare più valore per l'industria.

Grazie per la cortese comprensione e il supporto continuo”.


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati