Al Sicam 2019 una presenza numerosa, qualificata e internazionale

Prodotti e materiali tecnologici attenti al design e alla sostenibilità

Al Sicam 2019 una presenza numerosa, qualificata e internazionale

Condividi sui social

Si è conclusa venerdì 18 ottobre l'undicesima edizione di Sicam, il Salone Internazionale dei Componenti, Accessori e Semilavorati per l’industria del mobile, che ha visto per quattro giorni la presenza a Pordenone dei più qualificati professionisti del settore provenienti da tutto il mondo.
Anche quest'anno la manifestazione ha registrato un  significativo consolidamento nei numeri e nel valore: sono state infatti più di 8.000 le aziende in visita al Salone interessate ai prodotti di tecnologia e design presentati dagli oltre seicento espositori distribuiti nei dieci padiglioni.
Si è confermato ancora un volta l'elevato tasso di internazionalità della manifestazione: il 27% delle aziende espositrici in fiera proveniva da 32 Paesi esteri, mentre per quanto riguarda i visitatori il 69% è giunto dall’Italia e il 31% dall’estero da 109 Paesi. Tra questi, Germania e Cina i Paesi maggiormente rappresentati, due mercati a vario titolo leader internazionali nella produzione di mobili per diverse fasce di mercato. Grande afflusso anche dai Paesi del Centro ed Est Europa, Russia e Ucraina in testa; forte incremento anche dal Nord Africa e dai Paesi del Medio ed Estremo Oriente, dall’Iran in particolare.

 

Gli espositori presenti al Sicam 2019


Presenti a Pordenone anche quest'anno molti tra i maggiori top players della componentistica e dell'accessoristica, con le loro soluzioni innovative, proposte originali, idee e tecnologie. Ma a Sicam trovano spazio anche moltissime piccole e medie aziende italiane di accessoristica e componentistica, eccellenze vere e proprie del made in Italy che trovano a Pordenone una vetrina interessante per presentarsi all'industria del mobile internazionale e attivare nuove collaborazioni.
Sono stati anche quest'anno quattro giorni di business senza problemi, grazie all'efficienza dell'organizzazione fieristica curata come sempre nei minimi dettagli.
L’indicatore che più di tutti certifica il valore che l’industria riconosce a Sicam è costituito dal tasso di riconferma delle partecipazioni di aziende espositrici da tutto il mondo: “Quest’anno è stato del 93%, con aziende del più alto livello – ha detto Carlo Giobbi, organizzatore di Sicam – a Pordenone prevale sempre la qualità delle presenze e dell’esposizione, che è la ragione diretta anche della qualità e dell’alto tasso di partecipazione internazionale dal lato della domanda”.

 

Sicam: materiali e tecnologie per l'industria internazionale del mobile


A ottobre ogni anno Sicam diventa fonte di ispirazione per l'industria internazionale del mobile: key player, designers, architetti di interni e professionisti vengono a scoprire nuovi prodotti e conoscere materiali innovativi che possano rispondere alle crescenti esigenze del mercato.
La ricerca sui materiali a livello industriale punta oggi a proporre un prodotto sempre nuovo, più flessibile, sicuro, efficiente, di facile manutenzione e soprattutto anche sostenibile.
Altro elemento fondamentale nei prodotti presentati al Sicam è il design, la continua ricerca della bellezza coniugata alla funzionalità. Il design diventa un fattore sempre più stragegico, essenziale per sviluppare una nuova generazione di prodotti che, nel segno della gradevolezza estetica, rispondano allo stesso tempo ai dettami dell'economia circolare più avanzata: efficienza, minore impiego di energia in produzione, impiego di materiali sostenibili e riciclabilità.
La prossima edizione di Sicam si svolgerà sempre a Pordenone dal 13 al 16 ottobre 2020.

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati