Miscelatore da cucina serie 40MM di Rubinetterie Treemme nella nuova finitura PVD

Applicata alle linee in acciaio, la finitura è declinata in tre inedite e affascinanti versioni: oro, bronzo e nero

miscelatore da cucina 40MM-PVD di Rubineterie Treemme

Condividi sui social

Rubinetterie Treemme, azienda che da sempre investe in tecnologie all’avanguardia, materiali e processi produttivi innovativi, ha introdotto la finitura PVD applicata alle linee di miscelatori da cucina e bagno in acciaio, come la serie 40MM, in tre inedite e affascinanti versioni: oro, bronzo e nero.
PVD, acronimo di Physical Vapor Deposition, o deposizione fisica da vapore, indica la tecnologia utilizzata per la deposizione di film metallici sottili su diverse tipologie di substrati.  E' un metodo di rivestimento che consente l’utilizzo di colori innovativi e brillanti, perfetti per donare carattere e originalità anche alla rubinetteria più minimale.
Non solo, l’utilizzo di questa tecnologia testimonia l’impegno dell'azienda nei confronti dell’ambiente e l’attenzione al tema dell’ecosostenibilità. Questo tipo di lavorazione applicata sull’acciaio, materiale riciclabile per natura, non produce infatti elementi inquinanti e non crea scarti chimici, risultando così un processo a zero impatto ambientale.

 

Miscelatori da cucina: perfetto connubio tra design e funzionalità


Disegnata dallo studio tecnico dell’azienda, la linea di miscelatori da cucina e bagno 40MM si caratterizza per un design pulito ed elegante, dalle forme minimaliste che la rendono versatile e adattabile ad ambienti residenziali e contract. E' realizzata in acciaio con una struttura che misura appunto 40 mm di diametro. Oro, bronzo e nero in finitura PVD vanno ad aggiungersi nell’ampio catalogo inox, colori particolari dall’effetto vellutato perfetti sia nella rubinetteria destinata all'ambiente bagno che nei miscelatori per lavelli in cucina.
La tecnologia PVD assicura inoltre un’elevata qualità del prodotto e maggior resistenza alle abrasioni e all’usura quotidiana.


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati