Ferramenta per mobili, accessori e sistemi per mobili

Novità su prodotti, aziende, tecnologie e fiere per la produzione e commercializzazione di ferramenta per mobili, accessori per mobili e semilavorati per mobili.
33.BI-MU e Xylexpo 2022: due fiere vetrine internazionali dell’innovazione

Digitalizzazione e sostenibilità saranno i temi al centro della prossima edizione di BI-MU e Xylexpo, le manifestazioni che si terranno dal 12 al 15 ottobre 2022 nel quartiere fieristico di Fieramilano-Rho, organizzate da Ucimu-sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e da Acimall, l’associazione dei costruttori di macchine per la lavorazione del legno.
Le due fiere sono state presentate a Milano, a operatori e giornalisti, nell’ambito di un incontro che si è svolto in occasione di EMO, la mostra mondiale dedicata al mondo della lavorazione dei metalli.

 

BI-MU e Xylexpo due eventi distinti ma complementari


BI-MU e Xylexpo sono due eventi distinti ma complementari per un unico grande contenitore dove gli operatori di tutto il mondo potranno trovare tecnologie, attrezzature, servizi e idee grazie alle quali produrre in modo sempre più sostenibile ed efficiente, secondo i principi di Industria 4.0.
La 33.BI-MU (Biennale della macchina utensile, robotica e automazione, additive manufacturing, tecnologie digitali e ausiliarie) e Xylexpo (Biennale delle tecnologie per la lavorazione del legno e dei componenti per l’industria del mobile) occuperanno otto padiglioni nell’area Ovest del quartiere di fieramilano-Rho. A BI-MU sono riservati i padiglioni 9, 11, 13 e 15; a Xylexpo i padiglioni 14, 18, 22 e 24.
La rassegna da questa edizione inaugura una nuova dimensione digitale che, attraverso una piattaforma dedicata, estenderà ulteriormente i propri confini geografici e temporali.

 

Un trend positivo che proseguirà per tutto il 2022


Più che positivo l'andamento delle adesioni da parte delle imprese espositrici che hanno subito colto le nuove opportunità che potranno nascere dalla contemporaneità e dalla piena collaborazione fra i due eventi. Del resto i dati economici inducono a prevedere uno scenario più che positivo per il settore.  Barbara Colombo, presidente Ucimu-sistemi per produrre, ha infatti commentato: “Proprio in queste settimane abbiamo rivisto al rialzo le previsioni 2021 relative al settore. I dati elaborati dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu-sistemi per produrre ci dicono che viaggiamo ad una velocità doppia rispetto a quella stimata solo qualche mese fa. E i dati del terzo trimestre 2021 appena elaborati, segnano un incremento del 52 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, confermando così che il trend positivo proseguirà per tutto il 2022. D’altra parte, gli incentivi governativi stanno sostenendo la domanda interna e lo faranno anche l’anno prossimo a tutto beneficio di 33.BI-MU”.
Anche per Luigi De Vito, presidente di Acimall, le tecnologie per il legno e l’industria del mobile stanno vivendo una stagione estremamente positiva. “Se i dati relativi alla prima parte dell’anno troveranno conferma nei prossimi mesi – ha affermato - è ragionevole ritenere che nel 2022 il mondo delle tecnologie italiane per il legno arredo registrerà una crescita della produzione a doppia cifra, avvicinandosi alla soglia dei 3 miliardi di euro, dei quali due dovuti all’esportazione. Un andamento che si rifletterà in una Xylexpo che ancora una volta sarà la grande vetrina internazionale dell’innovazione, il riferimento mondiale negli anni pari irrinunciabile non solo perché si svolge in un mercato, quello italiano, fortemente attrattivo sia in termini di quantità che di qualità della domanda, ma perché da sempre è un punto di incontro privilegiato per gli operatori del settore di tutto il mondo”.
Dario Corbetta, direttore di Acimall, ha aggiunto: “Sono un centinaio le imprese che hanno confermato da tempo la loro partecipazione, 10mila metri quadrati di spazi espositivi assegnati già all’indomani dell’annullamento della edizione 2020 ed entro la fine dell’anno ci aspettiamo un deciso aumento sia degli espositori che degli spazi occupati. Un risultato che otterremo grazie alle leve su cui una associazione di categoria può agire, non avendo altri obbiettivi se non la promozione del settore che rappresenta, fra cui le tariffe “early bird” per chi si iscrive entro il prossimo 31 dicembre o la scelta di mantenere invariati i costi di partecipazione”.

 

Le iniziative collaterali


Molti gli eventi, i seminari e le iniziative collaterali che i due organizzatori metteranno in campo, occasioni di approfondimento e di confronto sulle più attuali tematiche della produzione industriale.
Accanto ai percorsi condivisi fra 33.BI-MU e Xylexpo ci saranno iniziative specifiche nei programmi di ciascuna fiera.
Xylexpo rinnova l’appuntamento con gli “Xia-Xylexpo Innovation Award” che nel 2022 premieranno l’impegno per una “impresa sostenibile” (“Green Award”) e lo sviluppo di soluzioni e strutture digitali (“Digital Award”). Uno specifico riconoscimento andrà alle migliori tecnologie per la produzione di mobili con un particolare contenuto di design (“Design Award”).
Anche BI-MU presenterà al pubblico alcune iniziative inedite, tra cui spicca “RobotHeart”, la nuova area espositiva dedicata a robotica industriale, automazione, tecnologie ad essa connesse, componenti, sistemi, sensoristica e intelligenza artificiale la cui presenza risulta sempre più diffusa in tutti i principali comparti.