Cinelli Piume e Piumini: un'azienda orgogliosa del proprio Made in Italy

Continuare a privilegiare la vendita tradizionale: intervista con Riccardo Leporini, direttore commerciale dell'azienda

intervista Riccardo Leporini, direttore commerciale Cinelli piume e piumini

Condividi sui social

Cinelli Piume e Piumini, azienda leader nella produzione e lavorazione di prodotti in piuma e piumino, è una realtà dinamica che ha sempre investito in tecnologia e ricerca per offrire prodotti competitivi ad elevato standard qualitativo.
Riccardo Leporini, direttore commerciale di Cinelli Piume e Piumini, ci spiega come l'azienda sia orgogliosamente fiera di avere la totale filiera produttiva all'interno del proprio stabilimento di Buggiano, in provincia di Pistoia, e di voler puntare con maggior determinazione su sostenibilità ambientale e benessere animale, valori che da sempre la contraddistinguono.


Da una situazione di crisi possono nascere nuove opportunità. Ci saranno cambiamenti  nella vostra realtà imprenditoriale e se sì, quali?

 

“Al momento non stiamo pensando a cambiamenti significativi. La situazione economica è in continua evoluzione, o involuzione e riteniamo essenziale avere un'attenzione estrema ai cambiamenti in modo da poter prontamente modificare le nostre scelte con l'evolversi della situazioni. L'attuale situazione ci mostra un futuro ancora nebbioso dove la miglior strategia è la navigazione a vista, usando un termine marinaresco”.

 

In questo periodo è emersa con maggior forza l'importanza del web. Pensate di utilizzare maggiormente questi mezzi anche dopo l'emergenza?

 

“So di andare controtendenza, ma credo che la vendita via web, oltre a dimostrare la sua importanza abbia dimostrato anche le sue fragilità. Chi di noi non ha avuto difficoltà a trovare disponibilità di merce o tempi estremamente dilatati a ricevere merce dai venditori on-line? Questo oltre ad essere comprensibile, secondo il mio punto di vista, dimostra ancora quanto questo tipo di vendita sia complementare e non alternativo alla vendita tradizionale. Riferendomi al comparto biancheria, posso dire che noi "biancheristi" specializzati nella vendita on-line abbiamo sicuramente avuto il vantaggio di essere gli unici a fatturare nel comparto, ma a consuntivo tutti hanno registrato comunque una flessione rispetto allo stesso periodo nell'anno precedente. Per il momento la nostra politica è di continuare a privilegiare la vendita tradizionale o cosiddetta "fisica", presso i punti vendita sul territorio”.


Oltre alla qualità del prodotto e all'innovazione tecnologica, su quali altri elementi pensate di puntare per il potenziamento della vostra immagine sui mercati nazionali ed esteri (qualità del lavoro, sostenibilità, ambiente, solidarietà)?

 

“Stiamo valutando quanto questa situazione modificherà la nostra comunicazione. Di sicuro la sostenibilità ambientale, il benessere animale e i benefici per la persona nell'utilizzo di un Piumino naturale, saranno al centro del nostro messaggio verso il consumatore finale. Riteniamo che il nostro prodotto abbia tantissime storie da raccontare a cui non è stato dato sufficiente risalto in passato, dove principalmente si premiava il prezzo o la notorietà del "Brand" a discapito di una reale qualità o sostenibilità.
Altro argomento importante e troppo spesso abusato o dato per scontato è il Made in Italy. L'azienda è orgogliosamente fiera di avere la totale filiera produttiva all'interno del proprio stabilimento di Buggiano, e non solo per il prodotto Letto, ma anche per la produzione di cuscini per l'industria del Salotto, come la produzione di capi d'abbigliamento per i più importanti Fashion Brand italiani ed esteri.
 

 


TAGS


Condividi sui social

Articoli correlati