CERCA NEL PORTALE

ZOW 2018: una partenza positiva

Luogo di incontro fra domanda e offerta e opportunità di confronto

ZOW 2018: una partenza positiva

C'era molta attesa per la prima edizione di ZOW sotto la direzione di Koelnmesse, la rassegna biennale dei componenti, delle forniture e dei semilavorati per l'industria del mobile, che si è svolta a Bad Salzuflen dal 6 all'8 febbraio. I risultati sono stati positivi.
Quattromila gli operatori in visita, il 27 per cento dei quali stranieri, 188 gli espositori da 17 Paesi, 127 dalla Germania, che hanno occupato una superficie di 12mila metri quadrati: questi in sintesi i dati e buona anche l'atmosfera grazie al nuovo progetto complessivo dell’evento che si è presentato non solo come luogo di incontro fra domanda e offerta, ma anche come opportunità di confronto e  di approfondimento.
“Possiamo dichiararci soddisfatti di questa prima edizione, sia in termini assoluti che per la partecipazione delle imprese italiane”, ha commentato Thomas Rosolia, amministratore delegato di Koelnmesse srl. “L’obiettivo era rivitalizzare un appuntamento dedicato a una delle più importanti regioni del mobile tedesche, la Westfalia Orientale, creando una proficua alternanza con Interzum. I dati dimostrano che siamo sulla buona strada, soprattutto per la qualità dei contatti e delle relazioni che gli espositori ci hanno detto di aver avuto in fiera”.
Considerato favorevolmente l’allestimento, che ha concentrato l’attenzione dei visitatori sui prodotti proposti dagli espositori. Molto interesse ha suscitato anche la “Tiny House”, l’area speciale curata dalla designer Katrin de Louw  insieme agli studenti della Università delle scienze applicate di Detmold, che focalizzava idee, prodotti, soluzioni per case di piccole dimensioni.

 

La presenza italiana a Zow 2018


Per quanto riguarda l'Italia erano presenti a questa prima “Zow by Koelnmesse”  26 aziende italiane, 17 che hanno esposto direttamente e nove presenti negli stand di rappresentanti e distributori tedeschi, aziende che in generale, si sono dichiarate soddisfatte di questa prima esperienza, valutando positivamente la qualità dei contatti. Hanno partecipato a Zow 2018: Acop Components, Alpi, Ariostea, Arrmet, Artel, Bvr, Camar, Consorzio Components Team, Cosma, Domus Line, Eureka, Giara, Gildo Profilati, Gizia, Ica Group, Krono System-Eurocomponenti, Lambert,  Latho Components, Metal Fly, Polimor, Ruggeri Curvati, Salice, Scilm, SM’art Surface Materials, Stm, Viterie, Voice Tec.
La prossima edizione di Zow Bad Salzuflen si terrà dal 4 al 6 febbraio 2020.

 

Tags

Condividi sui social


ARTICOLI CORRELATI
Cifm/interzum Guanghzhou: professionalità e internazionalizzazione 732

Numerose le aziende estere presenti alla prossima manifestazione considerata ormai fiera leader in Asia per le forniture e le tecnologie per l’industria del mobile.

Segnali positivi per ZOW 2018 10128

Dal 6 all’8 febbraio avrà luogo a Bad Salzuflen, ZOW, la rassegna dei componenti, delle forniture e dei semilavorati per l’industria del mobile, organizzata da Koelnmesse.

M&M di Bogotà: una fiera porta d’accesso per la Regione Andina e l’America latina 10175

Si è svolta a Bogotá dal 6 al 9 marzo scorso la prima edizione della Feria Mueble & Madera che ha visto la partnership di Koelnmesse con Corferias per la gestione della manifestazione.

Risultati positivi per CIFM/interzum guangzhou 2018 10199

CIFM/interzum guangzhou, che si è svolta presso il China Import and Export Fair Complex di Guangzhou dal 28 al 31 marzo scorso, si è conclusa registrando risultati più che positivi.